Monastero della Visitazione


Vai ai contenuti

Amici del monastero

Chi siamo > Testimonianze

Testimonianze degli amici e conoscenti del Monastero


Francesco Pagano - Movimento “Rinnovamento nello Spirito”

L’incontro del Rinnovamento nello Spirito Santo con il Monastero della Visitazione è stato apparentemente del tutto casuale. Ricordo che, dopo aver partecipato ad una celebrazione Eucaristica in Cattedrale presieduta dall’Arcivescovo, al momento dei saluti, alcuni dei presenti gli hanno manifestato l’intenzione di organizzare l’Adorazione continua del SS. Sacramento durante la Novena di Pentecoste. “Dove volete organizzarla?” chiese, - “Dove vuole lei, Eccellenza” fu la replica. “Andate a Baggiovara al Monastero!”
Grazie, mie care Sorelle, perché avete accolto tra le vostre mura l’iniziativa del "Roveto ardente" di preghiera, dovendo, a volte, modificare anche le vostre abitudini quotidiane. Ma quanti momenti di intensa comunione con l’amore di Gesù Eucaristia! Quante persone hanno potuto fare l’esperienza di Dio durante la Novena di Pentecoste e durante i primi Venerdì del mese! Quanti frutti dello Spirito: la comunione tra i Movimenti, senza mai perdere la propria identità, e la ricercata via del servizio alla chiesa, oltre alle numerose iniziative esterne, quali l’esperienza con i carcerati, i giovani universitari, il mondo del lavoro, una scolaresca, e di recente anche l’adorazione con i bambini guidata dal parroco di Baggiovara, don Gianni Gilli. Siete un esempio di Fede! Voi trasmettete una grande testimonianza di forza e di tranquilla fiducia nella Misericordia del Padre.
Guardando ai lavori di ristrutturazione e di innovazione che state realizzando, viene da pensare all’audacia di coloro che tutto possono in Colui che tutto può. Provo per voi lo slancio che si prova per le persone più care.
Non credo sia stato un caso che l’Arcivescovo abbia indirizzato i Movimenti a Baggiovara, anzi vi intravedo un disegno misterioso di Dio Padre. Gesù vi vuol bene.


Lucia Tarabini - Movimento Focolarini
Ho sempre creduto nell’importanza della preghiera e nella grandezza di una vita dedicata totalmente a Dio, ma avvicinarmi a voi é stato scoprire come la vostra vocazione così totalitaria, seppure apparentemente chiusa nei vostri cuori e nella vostra casa, sia invece aperta alla realtà dei fratelli vicini e lontani.
Un giorno ho saputo che si poteva avere un colloquio con la Madre superiora. Stavo vivendo un momento di particolare difficoltà, così ho deciso di rivolgermi a lei per chiederle di unirsi a me nella preghiera a Dio, affinché si risolvesse questa mia tribolazione e io avessi la forza non solo di continuare ad amare le persone coinvolte, ma anche di riscoprire un modo nuovo e più puro di amarle.
Parlare con Lei e sentire nel mio cuore la potenza dell’amore di Dio é stato una cosa sola.
Ogni volta che esco da un colloquio o che andando a Messa incontro anche solo lo sguardo delle monache, sento la presenza di Gesù in me. So che loro sono lì perché amano Dio sopra ogni cosa e desiderano trasmettere questo loro Amore a tutti coloro che si rendono disponibili ad accoglierlo. Ora vado regolarmente a parlarle e altrettanto regolarmente mi ricordo di pregare per queste monache, che donano la loro vita a Dio.
Grazie.


Annamaria e Giovanni Governatori - Modena
Percorrendo la via Giardini in prossimità di Baggiovara, un piccolo paese alle porte di Modena, si passa davanti ad una chiesa con accanto un ampio edificio che incuriosisce per la struttura alquanto diversa dalle case e dai palazzi delle nostre città.
Le porte sono chiuse, ma le finestre aperte dicono che la casa è abitata… Un cartellino sul campanello porta la scritta: «Monastero della Visitazione Santa Maria». Che cosa significa?
È il monastero delle suore di clausura della Visitazione. È un luogo di pace e di preghiera; qui, senza muoversi, si percorrono tutte le strade del mondo; qui, senza frastuono, si va alla conquista dei beni eterni, si apre un dialogo ininterrotto fra la terra e il Cielo; qui, il cuore si fa grande, capace di raccogliere tutte le voci dell’umanità sofferente per portarle a Dio; qui, in una generosa e nello stesso tempo serena oblazione di se stesse, in unione con l’unico Mediatore Gesù Cristo e con la sua Madre SS., le monache si fanno mediatrici di grazie: umili, ma efficaci mediatrici!
Il monastero e la chiesa ormai completamente ristrutturati, sono pronti ad accogliere anime generose e noi laici siamo impegnati a pregare affinché il Signore mandi alla sua chiesa nuove vocazioni religiose perché, come disse Paolo VI: «Di che cosa ha bisogno la Chiesa? Ha bisogno di chi prega, ha bisogno di chi sta sospeso sul monte per essere davvero folgorato dalla luce della parola di Dio che da questa folgorazione manda luce e grazie sul Corpo della Chiesa».


Raffaella T. – Modena
Entrare nel silenzio... entrare nel silenzio è stata la mia breve esperienza nel Monastero nel mese di aprile.
Un silenzio fatto di parole che parlano dentro e aiutano ad ascoltare sé stessi, anche quando si è nella confusione e nel trambusto della vita quotidiana.
Mi sembrava uno scontro dopo una giornata in monastero ritornare nella confusione, ma in realtà il silenzio che parla si può ascoltare anche nella vita di tutti i giorni per fermarsi e riprendere fiato.


Giovanni P.
Da bambino, avendo lo zio che abitava vicino al Monastero della Visitazione, consideravo quel luogo sacro e irraggiungibile. Era ai miei occhi un posto dove ci potevano andare solo le persone " buone", perché lì dentro c'era Dio. Frequentavo la chiesa del Monastero soltanto in occasione delle Messa del Santo Natale e respiravo un aria di pace e tranquillità.
Da quando ho cominciato a frequentare il Monastero per motivi di lavoro, mi sono reso conto che poteva accogliere, come una famiglia, anche me. Il clima è sempre stato piacevole e con Voi sorelle ho instaurato un rapporto di semplice e cordiale amicizia. Ora posso dire che sono felice di aver avuto questa opportunità che ho esteso anche a mia moglie e ai miei figli.

Home Page | Chi siamo | Spiritualità | Servizi | News | Informazioni | Mappa del sito


Menu di sezione:


Torna ai contenuti | Torna al menu